MadeinFusina

La​ ​storia​ ​del​ ​Plexiglas,​ ​da​ ​vetro​ ​lucido​ ​a​ ​oggetto​ ​di​ ​design

Quando un materiale nato per caso diventa un oggetto fondamentale

Al giorno d’oggi il plexiglas​ ​è​ ​uno​ ​dei​ ​materiali​ ​più​ ​diffusi​ ​e​ ​versatili​ ​in​ ​circolazione​, utilizzato nell’industria, nel settore commerciale e anche in quello domestico. Lo si può trovare negli allestimenti, nelle vetrine, come materiale per espositori, mensole, insegne pubblicitarie, pannelli divisori. I vantaggi e i buoni motivi per usare questo materiali sono molti, ma come spesso accade per gli oggetti di uso quotidiano, la nascita del plexiglas avviene quasi per caso grazie alle intuizioni di Otto​ ​Röhm​.

La vita di Röhm

Röhm studia farmacia e chimica all’università di Monaco e Tübingen. Nel 1901 prese il dottorato con una tesi su “Prodotti di polimerizzazione dell’acido acrilico”. Abbandona la strada accademica per​ ​fondare​ ​a​ ​Esslingen​ ​l’azienda​ ​chimica​ ​Röhm​ ​&​ ​Haas​ ​che si occupava di prodotti per il cuoio e l’industria tessile. Il suo interesse per le materie plastiche rimane immutato, anche se all’epoca testare le materie plastiche era estremamente costoso e poco remunerativo dal punto di vista commerciale. Riprendendo parti della sua tesi di dottorato, inizia a studiare la “modificazione fissa”, l’acrilico estere polimerizzante, una massa incolore, trasparente, altamente elastica e insolubile.

Dopo la fine della Prima Guerra mondiale la Röhm & Haas si espande costruendo un nuovo stabilimento a Darmstadt spostando ingenti fondi nel nuovo dipartimento dedicato proprio alla ricerca​ ​in​ ​materia​ ​plastica​. Di certo la società di Röhm e Haas scompariva di fronte a industrie molto più forti e prestigiose, facendo sembrare i loro sforzi insufficienti per competere nel nascente mercato della plastica. Inizialmente gli sforzi dello staff di Röhm erano orientati verso la creazione di gomma sintetica, ma i risultati si dimostrarono fallimentari in questo campo, nonostante il successo che ebbe il LUGLAS, usato come vetro di sicurezza per finestre auto.

Agli inizi degli anni Trenta, gli studi delle materie plastiche subirono una forte impennata e ci volle solo un decennio per sviluppare le più importanti plastiche di oggi. Alla Röhm & Haas, la squadra di chimici scoprì che il​ ​polimetilmetacrilato​ ​(PMMA)​ ​era​ ​un​ ​materiale​ ​più​ ​duro​ ​e trasparente​ ​rispetto agli altri materiali studiati. Una grossa mano agli studiosi è stata data dal caso. Un campione del monomero metilmetacrilato (MMA) venne riposto in una bottiglia di vetro su una finestra del laboratorio. Alla luce del sole, la reazione di polimerizzazione si attivò facendo esplodere la bottiglia e lasciando al suo posto un blocco in polimetilmetacrilato​ ​(PMMA)​. Ulteriori esperimenti permisero di stabilizzare la reazione ed ottenere un nuovo materiale: nel​ ​1933​ ​viene​ ​quindi finalmente​ ​registrato​ ​il​ ​brand​ ​PLEXIGLAS®​.

Dopo 84 anni, le qualità del plexiglas sono ancora esaltate grazie alla duttilità del prodotto. Sottile o spesso, lucido o satinato; più resistente, più leggero e più lucido del vetro, lo si può trovare in tutte le forme e i colori. Non dimenticando la sua ecosostenibilità: il plexiglas è infatti riciclabile.

Archivio MadeinFusina

16 aprile 2018 | MadeinFusina

La​ ​storia​ ​del​ ​Plexiglas,​ ​da​ ​vetro​ ​lucido​ ​a​ ​oggetto​ ​di​ ​design

Quando un materiale nato per caso diventa un oggetto fondamentale Al giorno d’oggi il plexiglas​ ​è​ ​uno​ ​dei​ ​materiali​ ​più​ ​diffusi​ ​e​ ​versatili​...

23 maggio 2017 | MadeinFusina

Plexiglas: 5 buoni motivi per usarlo in espositori e allestimenti

Se espositori e allestimenti in plexiglas lasciano spesso a bocca aperta è merito delle particolari caratteristiche di questo materiale, ma anche della creatività e competenza di chi lo...

02 maggio 2017 | MadeinFusina

Esperienza e sperimentazione: FusinaLab al Fuorisalone 2017

Ogni anno la Milano Design Week è per FusinaLab un appuntamento con nuove e stimolanti sfide. Nella settimana in cui la città, tra Salone del Mobile e Fuorisalone, diventa un unico grande museo...

05 marzo 2017 | MadeinFusina

Streetwear, showroom e brand identity: gli allestimenti parigini di Fusina

Unravel, Heron Preston, Palm Angels e OffWhite: Fusina allestisce lo showroom parigino dei quattro marchi del gruppo NewGuards. Quattro brand, quattro identità forti, uno spazio retail. Il...